Convegno:
 
"Le autostrade dell’informazione : opportunità per i disabili ?"

 

Pia Paola Pauletto - Comune di Bologna

"Intervento di Saluto"


Sostituisco l'Assessore Golfarelli che come vi è già stato detto è stata trattenuta da impegni improrogabili. Però porto il suo saluto e lo porto veramente con il cuore perché non saremmo mai potuti mancare a questo appuntamento. 

Sarò brevissima perché penso che Handimatica si qualifichi da sola. E' una manifestazione specializzata come già sapete, che si propone di far conoscere quanto l'informatica e l'elettronica possono offrire al mondo dell'handicap per favorire l'integrazione nel mondo del lavoro, della scuola della riabilitazione più in generale e soprattutto della comunicazione. 

L'impiego di servizi telematici sta assumendo l'aspetto di una vera e propria rivoluzione, e direi non soltanto tecnologica, ma soprattutto sociale e culturale. Il mondo della disabilità ha incominciato ad affacciarsi a nuove tecnologie da poco, da pochi anni e gli si è aperto un mondo di possibilità impensabili poco tempo fa soltanto.

Questo è un miglioramento della qualità della vita per gli handicappati, per i portatori di disabilità, ma è un miglioramento della qualità della vita per tutti. L'attenzione dell'Amministrazione al lavoro delle associazioni, in questo caso di associazioni che lavorano per lo sviluppo di progetti informatici per gli handicappati, non è un approccio soltanto formale. 

La capacità di innovazione, le competenze, le professionalità, le specializzazioni che sono andate accumulandosi in questo anno in questo settore sono spesso non facilmente reperibili all'interno dell'apparato comunale. Anche gli Enti Locali in genere hanno difficoltà a recuperare al proprio interno competenze e qualifiche così particolari. 

Ecco perché questa diventa per noi, ed in particolare la progettuale di ASPHI, una ricchezza irrinunciabile. Non solo patrociniamo e abbiamo patrocinato l'iniziativa, siamo soci di ASPHI da quando ASPHI è stata fondata. 

Sosteniamo questa iniziativa come molte proposte che vengono dal m ondo dell'associazionismo più in generale, perché siamo convinti che il miglioramento della vita, del lavoro per le categorie svantaggiate sia di fatto poi un miglioramento per la qualità della vita della società nel suo insieme e patrimonio culturale ed umano della sua collettività .

Ringrazio con queste pochissime parole tutti quelli che hanno lavorato per questo convegno, ringrazio tutti i partecipanti.e in particolare l’ Associazione ASPHI per l’impegno e la competenza.

 

Ritorna a
Convegni ed Atti  '97

Ritorna ad
elenco relatori

Relatore
successivo