Convegno:
"Servizi telematici per i disabili: a che punto stiamo in Italia"

 

Giorgio Sommi - ASPHI

"Progetto PROMETEO"
(iniziativa finanziata con il contributo del Fondo Sociale Europeo)


Logo Comune di Bologna Logo Prometeo Logo Comunità Europea - Fondo Sociale Europeo

Prometeo è un progetto che è stato presentato e approvato nel quadro dell’iniziativa "Occupazione e valorizzazione delle risorse umane", seconda fase (1997-1999), promossa dalla Unione Europea. In particolare è inserito nel settore HORIZON di questa iniziativa, destinato a interventi a favore della popolazione disabile. I progetti HORIZON sono valutati a livello nazionale e hanno obiettivi regionali o multi-regionali. Prometeo è un progetto della regione Emilia-Romagna, suo promotore è il Comune di Bologna, Assessorato ai Servizi Sociali, il quale svolge anche il compito di attuatore, cioè di coordinatore logistico-amministrativo. Il coordinamento tecnico, ai fini della realizzazione dei prodotti, risultato del progetto, di cui si parla più avanti, è affidato ad ASPHI (Associazione per lo Sviluppo di Progetti Informatici per gli Handicappati). Gli altri partner che collaborano alla realizzazione sono: AIAS di Bologna, AUSL Città di Bologna, Centro Documentazione Handicap, Coordinamento Associazioni Handicap, Cooperativa Anastasis, Provincia di Bologna, Provveditorato agli Studi di Bologna, Virtual Coop.

Perché Prometeo

L’accesso alla telematica è una condizione fondamentale per vivere in una società dove l’informazione ricopre un ruolo sempre più dominante. In una logica di pari opportunità le
persone disabili devono poter essere cittadini attivi.
Al momento la rete telematica Internet, risulta essere la soluzione tecnologica più diffusa sul pianeta. Bologna è da sempre attenta e presente nell’utilizzo delle nuove tecnologie per il cittadino.
Tuttavia, nonostante si continui a dirlo, non è del tutto vero che la telematica sia facilmente accessibile: ci sono intere categorie di cittadini che manifestano disagio e difficoltà nei confronti "delle tastiere dei computer". Per molti disabili l’accesso alla telematica è addirittura impossibile, se non si predispongono ausili adeguati.
Cosa si propone Prometeo
Attraverso l’uso di Internet, viene fornito un servizio a carattere territoriale, con collegamenti nazionali e transnazionali, che divenga strumento per l’inserimento del disabile nel mondo del lavoro e operi da intermediario a valore aggiunto fra gli attori del mondo dell’handicap più sopra citati. Molta dell’informazione necessaria è già presente su Internet, occorre solo far sapere che esiste e aiutare ad accederla. Molta può essere creata e chi la conosce e detiene deve essere aiutato a trasferirla su supporti telematici e a renderla disponibile.

Più precisamente Prometeo si propone di:

  • catalizzare e facilitare l’accesso a un’informazione il più possibile comprensiva di quanto è connesso alla vita di relazione del disabile
  • consentire la raccolta di informazione e l'aggregazione di esperienze e strumenti a chi opera con e per i disabili (familiari, operatori associazioni, enti …)
  • promuovere, aggregare e confrontare esperienze che provengano non solo dall’area dell’inserimento lavorativo del disabile ma riguardino anche tutti gli altri aspetti che condizionano e accompagnano la sua vita e sono indotti da questa, quali integrazione scolastica, integrazione lavorativa, integrazione sociale, servizi sanitari.
  • accrescere la qualità dei servizi verso gli utenti finali offerti dai centri regionali coinvolti nel settore della disabilità
  • offrire un contesto nel quale sia possibile la costituzione di gruppi di auto-assistenza da parte degli stessi disabili.

Oltre ad agire come centralino a valore aggiunto a servizio degli attori che si muovono nella comunità dei disabili, Prometeo raccoglierà in un database dati sulla modalità di accesso all’informazione, sia per conoscere le caratteristiche delle esigenze che muovono gli utenti, sia per migliorare il servizio.

Quando Prometeo

  • Inizio progetto: marzo 1998
  • Inizio della costruzione del database Prometeo e del sito Prometeo: giugno 1998
  • Presentazione del progetto e dei primi risultati: novembre 1998
  • (HANDImatica ‘98)
  • Inizio sperimentazione in Internet del sito Prometeo: gennaio 1999
  • Convegno finale: 4° trimestre 1999
  • Fine progetto: 1 gennaio 2000

Per informazioni: ASPHI tel: 051 277811

 

Ritorna a
Convegni ed Atti '98
Ritorna ad
elenco relatori
Relatore
successivo