Seminario
SE QUESTO È POCO …
esperienze d'uso di strumenti informatici con handicap mentale adulto

 

Giorgio Sommi - ASPHI

"PROGETTO HA.BIT - Handicap Adulto e Tecnologie"


Progetto per incrementare l'autonomia di soggetti adulti in situazione di handicap mentale

Progetto multiregionale coordinato da ASPHI sull'uso di strumenti informatici a favore del recupero, mantenimento, potenziamento degli apprendimenti e delle autonomie a favore di adulti in situazione di handicap mentale.

Unisce strutture diverse, con esperienza nel settore, in un gruppo di lavoro operante con obiettivi comuni per l'intervento tramite l'uso di strumenti informatici e per la documentazione di esperienze.

E’ riflessione condivisa del gruppo di lavoro che gli adulti con handicap mentale impegnati in attività al computer, percepito come strumento "da grandi" e fortemente adattabile alle caratteristiche della persona, sono più attenti, motivati ad apprendere e ad eseguire un compito assegnato.

Il progetto nasce, quindi, sulla base degli esiti conseguiti con l'uso di strumenti informatici da alcune realtà con l'obiettivo di far conoscere le strade formative percorse, a volte non conosciute, e di capitalizzare le competenze acquisite perché siano utili a tutti i centri che nella loro quotidianità si occupano di persone con handicap mentale adulto e perchè siano informate su nuovi possibili itinerari e possano contribuire ad implementarli.

Per tale scopo HA.BIT è un progetto aperto a tutte quelle strutture interessate ad aggregarsi e a mettere a disposizione del gruppo il proprio contributo per poter operare al meglio e tramite percorsi sempre più flessibili per l'handicap mentale adulto.

 

Obiettivi specifici di HA.BIT:

  • Verificare l'efficacia d'uso di tecnologie informatiche con adulti in situazione di handicap mentale

  • Condividere le esperienze maturate

  • Identificare nuovi percorsi di intervento possibili

 

Durata:

Il progetto ha una durata complessiva di due anni (ottobre 2000 - ottobre 2002).

Il primo anno avviato, prevede attività di ricerca - azione: utilizzo di programmi software con attività programmate e finalizzate a verificare l'efficacia d'uso di tecnologie informatiche con adulti in situazione di handicap mentale.

Nel secondo anno è prevista la sperimentazione sull'uso di nuovi programmi sw e stesura di un modello metodologico basato sull’esperienza del primo anno di attività

 

Metodologia:

Viene applicata una metodologia strutturata che consenta, attraverso materiali omogenei e opportuna formazione degli operatori, di:

  • Utilizzare sw specifici a fronte di necessità particolari,

  • documentare l'uso dei prodotti multimediali nel luogo reale di utilizzo per:

  • verificare le modalità d'uso e la corrispondenza del sw alle caratteristiche/necessità degli utenti

  • evidenziare le strategie di uso

  • valutare la rispondenza dei sw agli obiettivi prefissati

  • Identificare nuove aree di intervento di sviluppo sw

 

ASPHI offre il suo contributo per:

  • il coordinamento delle attività e rapporti tra i gruppi

  • la formazione e il supporto nella scelta del sw

  • le informazioni sul software conosciuto sulla base delle esigenze dei centri

  • la messa a disposizione per tutta la durata del progetto dei sw realizzati con il coordinamento ASPHI

 

Centri partecipanti

Anffas -Bologna, Anffas -Mestre(VE), Anffas -Padova, Ceod-Cooperativa "I Piosi" - Somma Campagna (VR), Ceod-Cooperativa sociale "Filo Continuo" -Villafranca (VE);

Anffas -Ostia (RO), CSE 1, CSE2, DDR2 del Centro servizi socio educativi e residenziali della Fondazione Don Gnocchi- Milano

 

Partecipazione:

I centri interessati possono aggregarsi sin d'ora.

Dato l'avvio delle attività del progetto, la partecipazione per l'anno 2001 consisterà nello scambio di esperienze tra i centri che hanno già usato strumenti informatici con utenti adulti con handicap mentale e quindi nella documentazione dei percorsi fatti sulla base di strumenti messi a punto e condivisi dal gruppo di lavoro.

 

Per partecipare contattare Paola Angelucci di ASPHI:

 

Ritorna a
Convegni ed Atti 2000
Ritorna ad
elenco relatori
Relatore
successivo