Salta Barra

HANDImatica 2008

Tecnologie informatiche e telematiche
per l’integrazione delle persone con disabilità

Logo ASPHI

 

 

HOME PAGE  -  ARCHIVIO EDIZIONI

 

HANDImatica 2008

 

Comunicati Stampa
- Comunicato N. 02
(03 novembre)

 

COMUNICATO STAMPA N. 02 (03 novembre 2008)

 

HANDImatica GIORNO PER GIORNO

Un'anticipazione dei convegni, i seminari e i laboratori in programma a Bologna dal 27 al 29 novembre per la mostra-convegno sulle tecnologie e l'informatica per la disabilità

La prima giornata, quella di giovedì 27 novembre, si apre con il convegno "Dall'infanzia alla vita adulta: esperienze di inclusione", che presenta un quadro delle applicazioni delle tecnologie e dell'informatica nella scuola e nel lavoro, focalizzandosi in particolare sugli impieghi nell'infanzia e nella terza età. La mattinata comprende anche il laboratorio "ComunicAbilità-Sensorialità, strategie e tecniche possibili", dedicato alle problematiche dei disabili uditivi, e tre appuntamenti che si ripetono anche nelle mattine successive: sono i "Gyk - Give your knowledge: brevi corsi di Ict per persone disabili", lo "spazio libero" per favorire l'incontro tra le associazioni del non profit e i workshop in cui le aziende presentano i loro prodotti più innovativi.

Nel pomeriggio, il tema delle esperienze viene approfondito attraverso diversi incontri. Il tradizionale seminario su "Disturbi specifici di apprendimento e tecnologie informatiche" è un appuntamento molto atteso da chi opera nel mondo della scuola, mentre "La robotica e le persone con disabilità" è un tema nuovo per HANDImatica e di forte attualità. Per lo scambio di esperienze ci sono i due incontri "Il lavoro possibile e la tecnologia Ict", focalizzato sull'ambito professionale, e "Gli studenti disabili universitari raccontano: le tecnologie di supporto nel percorso di studi", che fa il punto sullo stato dei servizi per gli studenti con disabilità in Italia. Altri due seminari sono da segnalare per l'interesse generale che rivestono, non solo per le persone disabili, ma anche per il contesto sociale. Si tratta di "E-inclusion per cittadini disabili e anziani" e "Dall'esclusione all'inclusione: come è cambiata la vita delle persone con disabilità negli ultimi trent'anni", curato da Regione Emilia-Romagna e Rete regionale dei centri di documentazione per l'integrazione. Più focalizzati su specifiche disabilità sono invece i laboratori "I libri digitali", che fa il punto su alcune delle più moderne tecniche per la realizzazione di "libri" accessibili a disabili che non sono in grado di leggere autonomamente, e "Il genio analfabeta: potenzialità e limiti del mondo sordo nell'ambiente tecnologico avanzato".

La seconda giornata di venerdì 28 approfondisce il tema della tecnologia. Si inizia con il convegno "La tecnologia informatica e delle telecomunicazioni per una società accessibile", che fa il quadro sullo stato delle tecnologie e sulle prospettive a breve e medio termine, con particolare riferimento alle opportunità offerte dalla banda larga e dal mobile. La mattinata prevede anche il laboratorio "Libri modificati e Caa (Comunicazione aumentativa alternativa): realizziamoli insieme", pensato soprattutto per le persone con disabilità cognitiva, oltre ai consueti appuntamenti con i Gyk, lo "spazio libero" per le associazioni e i workshop sulle ultime novità delle aziende espositrici.

Nel pomeriggio è possibile seguire quattro seminari: "Scuola digitale: punto di svolta per l'integrazione", "La domotica: un progetto 'glo-cale' per la vita indipendente", "Ausili tecnologici ed evoluzione del nomenclatore tariffario" e "Mobile-Wireless per i cittadini con disabilità", una novità per HANDImatica che presenta le conclusioni del progetto Adamo (Accessibilità delle applicazioni mobile) e il contributo offerto dagli operatori classici del settore (Telecom, Vodafone, Wind, H3G) e da alcuni operatori virtuali. Completano il programma i laboratori "Cinquant'anni portati male: viaggio nelle leggi a favore dei sordi" e "Da obbligo a risorsa: la valorizzazione delle persone con disabilità in azienda", sulle realizzazioni del programma "Linee guida".

E' dedicata alla partecipazione la terza e ultima giornata di sabato 29. Si parte con il convegno "La partecipazione oltre la scuola e il lavoro", che mette a fuoco l'apporto delle tecnologie per la disabilità negli ambiti del gioco, dello svago, della cultura e dello sport. Si parla dunque di argomenti come liste in rete e web radio, computer game therapy, simulazione e tecnologie per le attività fisiche, accessibilità ai luoghi del territorio e musica senza barriere. Dal momento che HANDImatica vuole anche costituire uno stimolo per le istituzioni, la mattinata prevede una tavola rotonda istituzionale, seguita dall'assegnazione del premio "PA Aperta". Di particolare interesse per il mondo della scuola è il laboratorio "Disturbi specifici di apprendimento", che fa il punto sui risultati del progetto Aprico per la dislessia. In mattinata anche i tre consueti appuntamenti con i corsi di Ict per disabili Gyk, lo "spazio libero" riservato alle associazioni e i workshop aziendali.

Nel pomeriggio altre tre novità di HANDImatica: i seminari "Webradio & Handicap" e "Storie che continuano: partecipazione e autonomia della persona adulta con disabilità" e il laboratorio "Arte e tecnologia". Il primo è sulle esperienze nazionali di webradio e di emittenti radiofoniche legate al mondo della disabilità. Il secondo ha come tema il "dopo di noi", con le preoccupazioni e le speranze dei genitori di persone con disabilità per l'autonomia dei propri figli in loro assenza: le "storie che continuano" condivise in questo seminario dicono che è possibile pensare alla vita di disabili anche gravi in termini non puramente assistenziali. Il laboratorio "Arte e tecnologia" è sulle tecniche utilizzate per rendere accessibili la pittura e la scultura alle persone disabili, soprattutto non vedenti. In questo ultimo pomeriggio di HANDImatica è in programma infine il seminario "Forum su nuove prospettive tecnologiche a supporto della partecipazione e comunicazione", dedicato alla comunicazione aumentativa alternativa, e il laboratorio organizzato dal Glic (Gruppo di lavoro interregionale dei centri ausili elettronici e informatici per disabili) sul tema "Rendere efficaci le soluzioni tecnologiche".

Nelle tre giornate di HANDImatica sono inoltre previsti laboratori e seminari dedicati a non vedenti e ipovedenti, organizzati dall'Ans (Associazione nazionale subvedenti). Per le informazioni e le pre-iscrizioni a questi laboratori, www.subvedenti.it/HANDImatica2008.asp.

Le informazioni e il programma completo della manifestazione sono disponibili sul sito www.handimatica.it.

Per informazioni: 
Fondazione Asphi, tel. 051 277825-823, fax 051 227801, e-mail handimatica@asphi.it

HANDImatica è organizzata dalla Fondazione Asphi (Avviamento e sviluppo di progetti per ridurre l'handicap mediante l'informatica) in collaborazione con Regione Emilia-Romagna e Università degli Studi di Bologna, sotto l'Alto patronato del Presidente della Repubblica.

Sono stati già ottenuti i patrocini di Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Ministero della Gioventù, Ministero delle Pari Opportunità, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Università degli Studi di Bologna, Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Rotary International - Distretto 2070 (Emilia-Romagna, San Marino, Toscana).

Main partner: Telecom
Partner: BTicino, Unicredit Banca e Marchesini Group
Partner tecnologici: Consorzio interuniversitario Cineca e Sem2000

 

< Ritorna ad Elenco Comunicati Stampa

 

Fondazione ASPHI onlus  (Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l’Handicap mediante l’Informatica)
Via Arienti, 6 - 40124 Bologna   -   Tel.: 051 277811   -   Fax: 051 224116
  - Sito: www.asphi.it


HANDImatica 2008 - Tel.: 051 277825 - 277823 - Fax 051 227801 - E-mail: handimatica@asphi.it  - Sito: www.handimatica.it